UE chiede ai ribelli di tornare a negoziare

Posted by on 28 ottobre 2013

Il 26 ottobre il capo della diplomazia europea, Catherine Asthon, ha chiesto ai ribelli del M23 di tornare al tavolo di negoziazione per rinnovare, insieme agli attori regionali, il loro impegno nella costruzione della pace.

I ribelli, dopo l'abbandono del tavolo di trattativa a Kampala, hanno ripreso i combattimenti nel nord-est del Paese causando in breve tempo ancora numerose vittime, sopratutto tra i bambini.

I negoziati, iniziati il 10 settembre, si sono interrotti dopo un mese circa e adesso anche il personale della missione ONU in Congo(MONUSCO) si mostra seriamente preoccupato per le sorti del Paese.

Un Paese distrutto dalla guerra non può avere un futuro e crea solo profughi in cerca di un futuro, qualsiasi esso sia. Aiutare significa creare un futuro migliore per tutti e dare ad ogni bambino la possibilità di diventare adulto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*