Giornata Mondiale contro la Mutilazione Genitale Femminile

Posted by on 6 Febbraio 2013

Oggi ricorre la Giornata Mondiale contro la Mutilazione Genitale femminile, pratica non terapeutica che purtroppo viene ancora eseguita in 28 Paesi dell'Africa Sub-sahariana.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che siano già state sottoposte alla pratica 130 milioni di donne nel mondo, e che 3 milioni di bambine siano a rischio ogni anno.

1 marzo Nbudi Purtroppo questo tipo di pratica è espressione di organizzazioni sociali di stampo fortemente patriarcale e non ha nessuno scopo igienico o terapeutico ma solo morale perché, in questo modo, si crede di salvaguardare l'onore della famiglia ma in realtà si privano solo numerose donne della loro sessualità.

Queste pratiche comportano principalmente l'asportazione della clitoride o, nel caso dell'infibulazione, nel restringimento del condotto vaginale. Le conseguenze sono gravissime: infezioni, emorragie, infertilità, dolori atroci, complicazioni post partum e morte.

Combattere questa pratica è possibile solo attraverso l'alfabetizzazione di tutta la popolazione, sopratutto delle bambine, aiutaci a farlo attraverso il progetto scuola e le adozioni a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*